Pesche sciroppate con zabaione

Pesche sciroppate con zabaione. Ecco una nuova ricetta con cui gustare le pesche di Monate.Sono ottime già al naturale,ma così si otterrà un risultato ancora piu goloso!

Ingredienti e dosi per 8 persone:

Per lo zabaione:
- 200 g di marsala secco
- 200 g di panna montata
- 200 g di zucchero
- 6 tuorli d’uovo
Per completare:
- 1 scatola di pesche di Monate
- 100 g di zucchero
- 250 g di fragoline di bosco
Pesche sciroppate con zabaione, preparazione:
In una ciotola tenuta a bagnomaria su fuoco moderato,montare con la frusta  i tuorli, lo zucchero e il marsala, fino ad ottenere un composto denso e spumoso; quindi toglierlo dal bagnomaria, lasciarlo raffreddare bene e poi incorporavi la panna montata.
Mi raccomando che il composto sia ben freddo altrimenti la panna si smonta.
Schiacciare con una forchetta 200 g di fragoline e addolcire con 100 g di zucchero, fino ad ottenere una specie di salsina.
Prendere delle coppette,una per ogni commensale, e versarvi dentro lo lo zabaione freddo,quindi accomodatevi le pesche sciroppate e  irrorarle con la salsina di fragole.Guarnire con le fragoline rimaste e portare subito a tavola.

Resta in contatto con noi!

Subscribe to our e-mail newsletter to receive updates.

, , , , ,

5 Responses to Pesche sciroppate con zabaione

  1. My Homepage March 27, 2012 at 8:00 am #

    Hi there! Nice stuff, please do tell me when you finally post something like this!

  2. Gloria March 28, 2012 at 7:22 pm #

    Amazing!!!

  3. silve October 11, 2012 at 4:41 am #

    Ingredienti per 4 persone: 4 pesche gialle mature. Per la crema allo zabaione: 4 tuorli d’uovo, 1 bicchierino di marsala, 80 g di zucchero 1 bustina di vanillina, 1 scorzetta di limone non trattato. Per decorare: granella di pistacchi. Preparazione: Sbattere i tuorli con lo zucchero e la vanillina, fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso. Sempre mescolando con una frusta, aggiungere il marsala, incorporandolo poco alla volta. Versare il tutto in una casseruola, unire la scorzetta di limone e, continuando a rimestare, portare a bollore a bagnomaria e a fuoco basso. Lasciare sobbollire per qualche minuto, mescolando con cura, fino a quando la salsa velerà il cucchiaio ed il composto sarà raddoppiato di volume, diventando una massa gonfia e spumosa. Togliere la crema dal fuoco, eliminare la scorzetta di limone e lasciarla intiepidire, continuando a mescolarla. Appena si sarà raffreddata del tutto, riporla in frigorifero, coperta dalla pellicola trasparente. Nel frattempo, lavare le pesche ed immergerle per 1 minuto in acqua bollente. Sgocciolarle e pelarle. Dividerle a metà ed eliminare il nocciolo. Disporle nelle coppette e metterle in frigorifero. Al momento di servirle, ricoprirle con la crema allo zabaione e decorarle con la granella di pistacchi.

  4. Perry B. Shaw February 8, 2013 at 2:06 pm #

    Scusatemi io non ho mai fatto le pesche sciroppate e sono davvero una neofita in questo campo, perciò la mia domanda può sembrare banale ma io non sono riuscita nella realizzazione perché dopo averle scottate e sbucciate non c’è stato verso di separare il nocciolo dalle due parti della pesca. Cioè le ho tagliate a metà ma proprio non si separavano. Dove ho sbagliato? Nessuno ha avuto il mio stesso problema? Scusate mi sento molto tonta ma io non sono riuscita!

  5. admin March 3, 2013 at 10:17 pm #

    Ciao Perry,prima di tutto non le dovresti scottare prima di sbucciarle, si riesce benissimo a sbucciarle con un normale pelapatate.Questo perchè, per sterilizzarle, le dovrai far bollire e quindi “cuocere”, quindi se le scotti anche prima per sbucciarle, rischi che scaldandole 2 volte possano diventare mollicce.
    Per togliere il nocciolo, o le tagli a metà come hai fatto e poi ruoti le due metà una in un senso e l’altra nell’altro, torcendole, dovresti riuscire a staccarle, sempre che le pesche non siano troppo mature, in quel caso rische di spappolarle.Meglio se comunque PRIMA le tagli a meà e solo DOPO le peli.
    Il modo che utilizziamo noi è simile e ti serve un coltello con la lama abbastanza corta e sottile, impuglìni la pesche in una mano e inserisci la lama del coltello dove c’è il picciolo, tenendo il coltello inclinato di circa 45 gradi, in modo di andare “sopra” al nocciolo. Una volta inserito il coltello, ruotando il polso della mano in cui tieni il frutto lo fai girare e contemporaneamente muovi il coltello seguendo il nocciolo fino ad estrarlo del tutto. In questo modo il nocciolo rimane tutto nell’altra metà. Fai poi la stessa cosa con il coltello per togliere il nocciolo dal”altra metà.
    Forse è più difficile spiegarlo che farlo, prossimamente metterò dei viddeo per far vedere come si fa, a me viene semplice, dopo migliaia e migliaia di pesche smezzate lo faccio rmai ad occhi chiusi :)
    Spero di averti aiutato, Ciao!

Leave a Reply


1 + six =